› Visura Banca d'Italia

Centrale Rischi Banca d'Italia

Nella centrale rischi tenuta dalla Banca d'Italia confluiscono le informazioni condivise dagli Istituti di Credito e dagli intermediari finanziari. Tali Informazioni, che riguardano il merito creditizio della clientela assegnato dagli stessi Istituti, possono essere consultate anche dai soggetti segnalati.


Come richiedere lo stato della propria posizione

Il soggetto segnalato, che può essere una persona fisica o una persona giuridica (impresa), ha la facoltà di richiedere le informazioni che lo riguardano, censite nella centrale rischi della Banca d'Italia, inoltrando alla stessa apposita istanza.


Se hai necessità di estendere la ricerca presso tutte le principali centrali rischi italiane, inclusa quella della Banca d'Italia, accedi al seguente servizio:

Chi può richiedere una visura centrale rischi

L’accesso ai dati contenuti in una visura centrale rischi Banca d'Italia è consentito agli Istituti Bancari e Intermediari Finanziari che segnalano le posizioni dei soggetti, agli stessi soggetti segnalati, alle Autorità preposte al Controllo e agli organi dell’Autorità Giudiziaria.


E’ importante sapere che la visura centrale rischi della Banca d'Italia non può essere richiesta sul conto di soggetti terzi, poiché le informazioni in essa contenute sono di carattere riservato.


Cosa fare se i dati contenuti nella Visura non sono corretti

Può capitare di rilevare segnalazioni errate o non aggiornate nella visura rilasciata dalla centrale rischi della Banca d'Italia, a seguito di apposita istanza da parte del soggetto segnalato. In tal caso, lo stesso potrà eseguire la contestazione dei dati segnalati e chiederne la rettifica, direttamente agli Istituti Bancari e Intermediari Finanziari oppure richiedere alla stessa Banca d'Italia di far correggere i dati ai soggetti segnalanti.


Se hai bisogno di una consulenza specifica per la rettifica o richiesta di cancellazione dei dati nella centrale rischi contattaci.
Maggiori informazioni centrali rischi


Quali informazioni si ottengono

Nella visura che la Banca d'Italia rilascia, a seguito di istanza da parte del soggetto segnalato, le informazioni riportate sono suddivise in categorie, come si potrà verificare leggendo un esempio di Visura Centrale Rischi Banca d'Italia.


I principali gruppi di informazioni presenti nella visura sono i seguenti:


Rischi autoliquidanti: sono i finanziamenti ricevuti dal cliente avendo ceduto all’Istituto Bancario o Intermediario Finanziario, prima della scadenza, i crediti da lui vantati verso terzi soggetti. Il rimborso previsto per questa tipologia di finanziamenti avviene nel momento in cui l’Istituto riscuote i crediti ceduti che riguardano principalmente le operazioni di factoring e gli anticipi su fatture oppure, per le persone fisiche, la cessione del quinto dello stipendio.


Rischi a scadenza: sono rappresentati dai finanziamenti rimborsati dal cliente in base a modalità e scadenze contrattuali prefissate (vedi leasing e mutuo).


Rischi a revoca: sono i finanziamenti che il cliente può utilizzare rispettando i limiti contrattuali prefissati, con la facoltà dell’Istituto di recedere anche in mancanza di giusta causa.


Garanzie prestate per operazioni di natura commerciale e finanziaria: sono le garanzie che l’Istituto s’impegna a coprire in presenza di inadempimenti da parte del cliente nei confronti di terzi (vedi fideiussioni).


Garanzie ricevute: sono le garanzie personali e reali che il soggetto segnalato fornisce all’Istituto, nei casi in cui quest’ultimo concede un finanziamento ad altro soggetto.


Derivati finanziari: sono i contratti derivati negoziati fuori dai mercati regolamentati che non prevedono l'intervento di una controparte che vada a garantire il buon esito del contratto.


Operazioni effettuate per conto di terzi: trattasi delle operazioni effettuate per conto di terzi che non prevedono il rischio a carico dell’Istituto (vedi finanziamenti erogati dall’Istituto per conto di enti pubblici).


Crediti acquisiti da debitori ceduti: sono i crediti acquisiti dall’Istituto che derivano da operazioni di sconto pro-soluto e factoring, crediti pro-soluto e pro-solvendo. In questi casi la segnalazione nella centrale rischi riguarda il debitore ceduto.


Rischi autoliquidanti - crediti scaduti: rappresenta l’ammontare dei crediti acquisiti dall’Istituto, a seguito di operazioni di factoring, cessione crediti, sconti, anticipi s.b.f. su fatture, scaduti nel mese in corso e in quello precedente. In questi casi la segnalazione nella centrale rischi riguarda il cedente.



ASSISTENZA CLIENTI

Numero verde

800 810 118

i nostri operatori
a tua disposizione

RATING LEGALITÀ

Attribuito rif. RT 2055 09/03/2016

SCONTI E PROMOZIONI

risparmiare È facile
con il codice cliente

FINO AL 30%

PAGAMENTI SICURI

Pagamenti accettati per l'acquisto

ASSISTENZA CLIENTI

800 810 118

servizi attivi h24 anche festivi

RATING LEGALITÀ

PAGAMENTI SICURI

Area Riservata

ai clienti che hanno una ricarica pre-pagata

Non hai una ricarica pre-pagata?

  • puoi richiedere ugualmente il documento che ti interessa anche senza ricarica
  • scopri quanto potresti risparmiare in caso di utilizzo frequente dei servizi Informazioni

Risultati ricerca