› Cattivo Pagatore

Cattivo pagatore: esserlo e non saperlo

Spesso vengono definiti “Cattivi Pagatori” coloro che non rispettano puntualmente le proprie scadenze di pagamento e ciò può accadere anche per comportamenti incolpevoli del soggetto, per disguidi e/o mancanze da attribuirsi anche soltanto agli Istituti creditori.


Infatti, è sufficiente pagare anche soltanto una rata di un prestito in ritardo, per essere segnalati negativamente nelle banche dati dei cattivi pagatori delle Centrali Rischi ed acquisire a propria insaputa la reputazione di “Cattivo Pagatore”, dato che non è richiesto il consenso del soggetto interessato per l’inserimento delle informazioni negative negli archivi delle Centrali Rischi.


Cosa comporta essere segnalato come cattivo pagatore

Essere censiti nell’elenco dei “cattivi pagatori” del circuito creditizio ha come principale conseguenza la grande difficoltà (se non vera e propria impossibilità) di ottenere un prestito e/o un finanziamento anche di modesto importo fino al momento in cui l’informazione negativa risulti presente nelle banche dati e non venga poi rimossa per decorrenza dei termini di legge.


Per questo motivo è molto importante tenere sotto controllo la propria reputazione creditizia e verificare che non ci siano errori e/o anomale segnalazioni negli archivi, liste, elenchi e registri tenuti dalle Centrali Rischi.

Richiedi qui la tua Visura Centrale Rischi

Verifica la tua reputazione creditizia e se sei segnalato come cattivo pagatore

Cosa è la Visura Centrale Rischi

La Visura Centrale Rischi più comunemente chiamata Visura Cattivo Pagatore è il documento riepilogativo che contiene tutte le segnalazioni fatte dagli istituti di bancari e/o finanziari in relazione ai comportamenti di pagamento adottati dalle persone fisiche e giuridiche riguardo principalmente i prestiti e/o i finanziamenti che siano stati dagli stessi richiesti e/o concessi.


Le più rilevanti banche dati private delle Centrali Rischi dove sono censiti i cattivi pagatori sono quelle gestite da CRIF, EXPERIAN e CTC, mentre BANCA D’ITALIA gestisce la banca dati pubblica delle informazioni creditizie.


Chi può accedere ai dati contenuti nelle centrali rischi

La Visura Centrale Rischi può essere richiesta soltanto dal soggetto interessato (persona fisica e/o giuridica) attraverso la compilazione di uno specifico modulo, che dovrà poi essere inviato agli Istituti gerenti le banche dati delle informazioni creditizie unitamente alla copia leggibile di un proprio documento di identità e del codice fiscale.


Ogni quanto tempo si può consultare la centrale rischi

Non ci sono limitazioni quantitative riguardo le richieste che un soggetto possa inoltrare alle banche dati dei cattivi pagatori delle centrali rischi per conoscere la propria reputazione creditizia, mentre ci sono tassative limitazioni temporali: per eseguire una nuova richiesta di verifica dei propri dati devono essere trascorsi almeno 90 giorni.


Le richieste inviate prima della decorrenza del termine trimestrale sopra indicato non saranno prese in considerazione da parte delle centrali rischi di riferimento.


Come richiedere la cancellazione dei propri dati

Le segnalazioni presenti nelle banche dati dei cattivi pagatori delle Centrali Rischi sono soggette a decadenza automatica una volta decorse determinate tempistiche stabilite dalla legge, che possono variare in base alla tipologia di dati segnalati:


  • le richieste di finanziamenti richiesti e non ancora concessi rimangono attive per 6 mesi
  • le segnalazioni positive riguardo la regolarità dei pagamenti eseguiti rimangono conservate per 36 mesi

I dati negativi che identificano un cattivo pagatore possono essere cancellati su richiesta del soggetto interessato soltanto se siano frutto di errori e/o di fatti illeciti (come ad esempio furti di identità), mentre i dati positivi possono essere sempre eliminati; analogamente può essere richiesta la rettifica delle informazioni registrate in modo erroneo e/o non corretto.


L’interessato può richiedere direttamente all’Istituto di credito responsabile della segnalazione o alla Società gerente la banca dati dei cattivi pagatori di riferimento, CRIF, EXPERIAN, CTC o BANCA D’ITALIA, di apportare le necessarie variazioni ai dati erroneamente registrati e nell’arco di 90 giorni gli Istituti interessati hanno l’obbligo di procedere, previa ovviamente la sussistenza dei necessari presupposti richiesti dalla legge.

Il servizio Visura Centrale Rischi comprende anche la consultazione del proprio nominativo presso il Registro dei Protesti della Camera di Commercio e presso altre banche dati private dono sono censiti gli eventi negativi pregiudizievoli, quali pignoramenti e ipoteche di natura immobiliare.


ASSISTENZA CLIENTI

Numero verde

800 810 118

i nostri operatori
a tua disposizione

RATING LEGALITÀ

Attribuito rif. RT 2055 09/03/2016

SCONTI E PROMOZIONI

risparmiare È facile
con il codice cliente

FINO AL 30%

PAGAMENTI SICURI

Pagamenti accettati per l'acquisto

ASSISTENZA CLIENTI

800 810 118

servizi attivi h24 anche festivi

RATING LEGALITÀ

PAGAMENTI SICURI

Area Riservata

ai clienti che hanno una ricarica pre-pagata

Non hai una ricarica pre-pagata?

  • puoi richiedere ugualmente il documento che ti interessa anche senza ricarica
  • scopri quanto potresti risparmiare in caso di utilizzo frequente dei servizi Informazioni

Risultati ricerca