› Cancellazione Centrale Rischi

Cancellazione centrale rischi

da 38,50 + Iva

4,5 su 406 recensioni

Per poter procedere alla cancellazione dei dati contenuti nelle Centrali Rischi di CRIF, CTC, EXPERIAN e BANCA D'ITALIA, è consigliabile controllare preliminarmente la presenza e la tipologia delle eventuali iscrizioni registrate presso le predette banche dati.

Attraverso il servizio di Visure Centrali Rischi offerto da Visureinrete è possibile verificare non soltanto se il tuo nominativo viene segnalato come cattivo pagatore nelle banche dati delle suddette centrali rischi, ma anche la presenza di Protesti Cambiari ed eventi Pregiudizievoli (Fallimenti, altre Procedure Concorsuali, Ipoteche e Pignoramenti Immobiliari, ecc) così come registrati presso gli archivi ufficiali delle Camere di Commercio e Conservatorie dei Registri Immobiliari.

La consulenza è del tutto gratuita e riservata esclusivamente agli utenti che avranno preliminarmente acquistato il servizio di Visura Centrale Rischi (Persona Fisica o Impresa).

Conviene cancellare i propri dati dalla centrale rischi? Non sempre potrebbe risultare conveniente procedere alla cancellazione dei propri dati inseriti nelle Centrali Rischi, dato che possono essere cancellate soltanto quelle informazioni positive che attestano la regolarità dei finanziamenti concessi ed estinti relative al comportamento di "buon pagatore" del soggetto, oppure tutte le segnalazioni derivanti da fatti penalmente rilevanti (furto d'identità, firme false e/o fraudolenti); mentre non sono soggette a cancellazione le segnalazioni negative, che riguardano il comportamento di “cattivo pagatore” del soggetto (ritardo e/o morosità nei pagamenti), che rimangono conservate negli archivi delle banche dati per tutto il tempo massimo stabilito dalla legge (D. Lgl. 193/2003). Pertanto, seppure possa sembrare paradossale, non è conveniente per l'utente richiedere la cancellazione dei propri dati personali inseriti nelle Centrali Rischi.

VISURA CENTRALE RISCHI

Su Persona Fisica

Verifica le informazioni che riguardano la tua affidabilità creditizia e se sei segnalato come cattivo pagatore nelle centrali rischi di Crif, Ctc, Experian e Banca D'Italia.

Oltre alla Visura Centrale Rischi potrai accertare se a tuo carico risultano Protesti e altre informazioni Pregiudizievoli quali Fallimenti, Pignoramenti, Ipoteche Giudiziarie, ecc.

VISURA CENTRALE RISCHI

Su Persona Giuridica (Impresa)

Verifica l'affidabilità creditizia della tua azienda e se risulta segnalata come cattivo pagatore nelle centrali rischi di Crif, Ctc, Experian e Banca D'Italia.

Oltre alla Visura Centrale Rischi accerta se a carico della tua azienda risultano Protesti e altre informazioni Pregiudizievoli quali Fallimenti, Pignoramenti, Ipoteche Giudiziarie, ecc.

Cosa sono le centrale rischi?

Le Centrali Rischi sono banche dati informatiche, che raccolgono tutte le informazioni provenienti dal sistema creditizio, bancario e finanziario, relative alla solvibilità dei loro utenti. Possono essere pubbliche e private:

- la “Centrale Rischi” pubblica, gestita dalla Banca d'Italia, è stata istituita dal Comitato Interministeriale del Credito e del Risparmio con delibera del 16 maggio 1962, raccoglie tutte le segnalazioni relative a richieste di finanziamento di importo superiore a € 30.000 (D.M. n°274 del 22 settembre 2008, entrato in vigore il 1° gennaio 2009);
- le “Centrali Rischi” private, gestite dalle principali Società di Informazioni Creditizie (CRIF, EXPERIAN, CTC) e disciplinate dal “Codice di deontologia e buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti” (D.Lgl.193/2003), raccolgono le informazioni relative alle richieste di:
1) prestito personale;
2) fido in conto corrente;
3) carta di credito;
4) finanziamento per acquisto a rate di beni e/o servizi;
5) mutuo.

Conservazione dei dati nella centrale rischi

Il nuovo Codice di Deontologia (D.Lgl. 196/2003) ha stabilito le seguenti regole per quanto riguarda la disciplina legale dei tempi di conservazione dei dati nelle Centrali Rischi:
a) Richieste di finanziamento: i dati relativi vengono conservati per 6 mesi, qualora lo richieda l'istruttoria, o per 1 mese in caso di rifiuto della richiesta o rinuncia alla stessa;
b) Morosità di due rate o di due mesi poi sanate: i dati relativi vengono conservati per i 12 mesi successivi alla regolarizzazione;
c) Ritardi superiori sanati anche con transazione: i dati relativi vengono conservati per i 24 mesi successivi alla regolarizzazione;
d) Eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati: i dati relativi vengono conservati per 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto o dalla data in cui è risultato necessario l'ultimo aggiornamento (in caso di successivi accordi o altri eventi rilevanti in relazione al rimborso);
e) Rapporti che si sono svolti positivamente (senza ritardi o altri eventi negativi): 36 mesi.

Quali dati servono per richiedere una visura?

Per la PERSONA FISICA: Nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo di residenza comprensivo di c.a.p, recapito telefonico, e-mail; per la PERSONA GIURIDICA: denominazione, indirizzo della sede comprensivo di c.a.p, codice fiscale e partita IVA se diversa dal codice fiscale, recapiti telefonici, e-mail.

Verifica presenza nella centrale rischi

L'eventuale presenza nelle centrali rischi di segnalazioni e/o iscrizioni può essere verificata su espressa richiesta di qualsiasi soggetto, anche per controllare la regolarità e/o correttezza delle informazioni ivi riportate, dato che le stesse in particolari casi (ad esempio mora o ritardato pagamento di rate) vengono registrate senza il consenso dell'interessato.
La legge (D. Lgl. 196/2003), per garantire la tutela del consumatore, consente di effettuare non soltanto l'ispezione, ma anche la modifica, integrazione e/o cancellazione dei propri dati registrati negli archivi delle Centrali Rischi nel caso in cui risultino del tutto errati, non aggiornati oppure diretta conseguenza di fatti penalmente rilevanti.

Chi può accedere alla centrale rischi

Possono accedere alle informazioni contenute nelle Centrali Rischi gli istituti bancari e finanziari in tutti i casi in cui ricevano la richiesta di concessione di un finanziamento. Detta consultazione viene effettuata per valutare l'affidabilità e la solvibilità del soggetto richiedente ed ha un'importanza fondamentale al fine di un positivo accoglimento oppure per la definitiva reiezione della richiesta di finanziamento. Infatti chi è stato segnalato come “cattivo pagatore” per aver omesso o anche solo ritardato il pagamento di rate relative a pregressi rapporti di prestito, molto difficilmente riuscirà ad ottenere un nuovo finanziamento.  

Segnalazioni registrate nelle centrale rischi

Le segnalazioni inserite negli archivi delle centrali rischi riguardano sia i dati personali del soggetto richiedente il prestito (nome, cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale) sia i principali dati identificativi del rapporto contrattuale (tipologia di finanziamento, durata, somma erogata, importo delle singole rate con le relative scadenze, comportamento del debitore durante il rimborso).


Cancellazione dalla Centrale Rischi della Banca d'Italia

La Centrale Rischi della Banca d’Italia è l’archivio presso il quale vengono registrati i nominativi dei soggetti insolventi nei confronti di Istituti Bancari e società finanziarie. La cancellazione Centrale Rischi Banca d’Italia non è possibile a meno che il soggetto in questione non sia entrato a farne parte per errore.

Cancellazione dalla Centrale Rischi: la procedura

Nel caso in cui un soggetto sia stato erroneamente registrato alla Centrale Rischi della Banca d’Italia, può essere richiesta la cancellazione o la correzione del dato direttamente alla banca o alla finanziaria che ha comunicato i dati sbagliati alla Banca d’Italia.

Cancellazione dalla Centrale dei Rischi della Banca d'Italia: prescrizione

Una volta che si è stati registrati nella Centrale Rischi non basta saldare il proprio debito per non risultare più in questo archivio, ma è necessario che trascorra un lasso di tempo pari a 36 mesi dalla data di segnalazione dell’insolvenza.

Altri servizi utili

Rapporti completi su Persone

Consentono di accertare la situazione economica, finanziaria e patrimoniale di una persona fisica, presenza di insolvenze ufficiali, attraverso una elaborazione di informazioni estratte in tempo reale da fonti ufficiali di natura pubblica. Tali informazioni sono sintetizzate da un Indice di Rischio in grado di misurare il livello di affidabilità della persona (per saperne di più)

Rapporti completi su Imprese

I report su imprese consentono di accertare, attraverso l'elaborazione in tempo reale di informazioni ufficiali estratte da fonti pubbliche, la struttura legale, economica, finanziaria di qualsiasi impresa italiana e la presenza di insolvenze ufficiali quali Protesti, Procedure Concorsuali, Pignoramenti e Ipoteche Giudiziarie di natura immobiliare.

Visure Protesti

Le visure protesti consentono di individuare la presenza di protesti a carico di un nominativo, sia esso persona fisica o persona Giuridica (impresa) attraverso la ricerca eseguita nel Registro Informatico dei Protesti tenuto dalle Camere di Commercio.

ASSISTENZA CLIENTI

Numero verde

800 810 118

i nostri operatori
a tua disposizione

Eccellente
Calcolato su 451 opinioni dei clienti

RATING LEGALITÀ

Attribuito rif. RT 2055 09/03/2016

SCONTI E PROMOZIONI

risparmiare È facile
con il codice cliente

FINO AL 30%

PAGAMENTI SICURI

Pagamenti accettati: carta di credito, paypal, bonifico bancario.

ASSISTENZA CLIENTI

800 810 118

servizi attivi h24 anche festivi

RATING LEGALITÀ

PAGAMENTI SICURI

Area Riservata

ai clienti che hanno una ricarica pre-pagata

Non hai una ricarica pre-pagata?

  • puoi richiedere ugualmente il documento che ti interessa anche senza ricarica
  • scopri quanto potresti risparmiare in caso di utilizzo frequente dei servizi Informazioni

Risultati ricerca