Certificato Camera di commercio

a partire da 18,00€ + Iva

Il Certificato della Camera di Commercio è un documento in bollo che attesta l'iscrizione di un'azienda presso il Registro Imprese della Camera di Commercio.

Il Certificato Camera di Commercio viene stampato su una speciale carta filigranata non fotoriproducibile con apposto un bollino (ossia una contromarca olografica) in calce al documento stesso, che ne determina l'autenticità.

L'imposta di bollo viene invece calcolata in maniera automatica dalla Camera di Commercio (ogni 100 righe di documento è necessaria una marca da bollo).

Sono previste esenzioni dal bollo in base all'uso del Certificato Camerale. (vedi elenco chiusure)

Sono disponibili i seguenti Certificati:

›Certificato Camerale Ordinario (anagrafico o di Iscrizione): contiene tutte le informazioni relative allo stato attuale dell'impresa;

›Certificato Camerale Storico: oltre ai dati del Certificato Ordinario riporta le notizie storiche riguardanti le modifiche intercorse nel tempo;

›Certificato di Vigenza: in aggiunta alle informazioni del certificato si attesta che l'impresa non è stata sottoposta a procedure concorsuali negli ultimi 5 anni.

Visura camerale: documento in carta semplice ottenibile subito on-line. Accedi al servizio


Certificato Camerale

Ordinario

Il Certificato Ordinario attesta l'iscrizione di un'azienda presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio
Può essere richiesto anche nella forma "Abbreviata".

Certificato Camerale

Storico

Il Certificato Storico riporta, oltre alle informazioni incluse nel Certificato Ordinario, le modifiche intercorse nel tempo durante la vita dell'impresa. Tali notizie sono disponibili a partire dal 1996.

Certificato Camerale

di Vigenza

Il Certificato di Vigenza attesta che l'impresa non è sottoposta a procedure concorsuali (fallimento liquidazione coatta amministrativa concordato preventivo, ecc), negli ultimi cinque anni.


Certificato di Iscrizione Abbreviato: È di fatto un Certificato Ordinario parziale che attesta la sola esistenza dell'impresa, in quanto omette informazioni che possono non essere essenziali, quali: unità locali, attività, oggetto sociale, persone aventi cariche sociali.

Certificato Storico: Le modifiche storiche contenute in tale certificato sono visualizzabili a partire dal 1996, anno di istituzione del Registro Imprese.

Nella parte finale del Certificato Camerale viene riportato il numero di marche da bollo da applicarsi a carico del cliente.

Sono previste esenzioni dal bollo in base all'uso del Certificato Camerale. È pertanto importante definirlo scegliendo l'esatta tipologia di chiusura da riportare in calce al documento stesso (vedi elenco chiusure).

Evasione

Il certificato Camera di Commercio viene inviato per e-mail entro pochi minuti dall'acquisto, all'indirizzo fornito dall'utente in sede di registrazione.

L'originale del documento viene successivamente inviato tramite posta prioritaria, senza ulteriore aggravio di spesa.

Fonti di Rilevazione

I Certificati Camerali vengono estratti presso il Registro delle imprese della Camera di Commercio.

Aggiornamento

I dati contenuti nei Certificati Camerali della Camera di Commercio vengono aggiornati quotidianamente.

Nota per gli utenti

Il costo del servizio è maggiorato rispetto a quello che l'utente sosterrebbe rivolgendosi direttamente agli sportelli, anche telematici, delle Camere di Commercio. Tale differenza è giustificata dalla modalità di erogazione del servizio (in pochi minuti) e, soprattutto, dal supporto assistenza che Visureinrete.it mette a disposizione dei propri utenti.

Certificati della Camera di Commercio: domande frequenti

Quali sono i dati necessari per richiedere un Certificato Camerale della Camera di Commercio?
Tale documento è richiedibile tramite i seguenti parametri:

Denominazione e Provincia dell'impresa; Codice Fiscale/Partita Iva (se impresa individuale il codice fiscale del titolare); Numero di Iscrizione Rea e provincia della Camera di Commercio.

È importante sapere che non è possibile richiedere un Certificato Camerale per le categorie di soggetti economici che non sono tenuti all'obbligo di registrazione presso gli archivi delle Camere di Commercio di competenza (ad esempio le associazioni sportive, culturali, di beneficenza, liberi professionisti, ecc).

In che modo ottengo il documento di Certificato Camerale?
Il Certificato Camera di Commercio viene inviato via e-mail entro pochi minuti dall'acquisto, mentre il documento in originale, stampato nella apposita carta filigranata e con il bollino (contromarca) della Camera di Commercio viene inviato via posta prioritaria all'indirizzo fornito al momento della registrazione.

Cos'è il Certificato di Vigenza?
Il Certificato di Vigenza non è altro che un Certificato Camerale Ordinario (o di iscrizione) con apposta in calce la chiusura di tipo "No procedure Concorsuali" che attesta che l'azienda non è stata sottoposta a procedure concorsuali negli ultimi 5 anni.

I Certificati Camerali sono in bollo?
Si, tali certificati sono in bollo, qualora non rientrino nelle casistiche che ne comportano l'esenzione. L'imposta di bollo viene calcolata in base al numero di righe dalle quali il documento viene composto. Ogni 100 righe è calcolata una marca da bollo da € 14,62.

In quale modo devo pagare le marche da bollo?
Al termine del Certificato Camerale è specificato il numero di Marche da Bollo necessarie per la validità di tale documento.

Tali marche possono essere acquistate direttamente presso un qualsiasi rivenditore e andranno apposte in calce al documento stesso a cura del richiedente.

Sono previste esenzioni da bollo?
Si sono previste e specificate nelle varie chiusure da apporre al termine del Certificato Camerale. (vedi elenco chiusure)

Quali sono le esenzioni da bollo che posso scegliere per concludere il Certificato Camerale?
Ogni certificato camerale può essere concluso da varie indicazioni d'uso, ognuna delle quali specifica l'esatta motivazione che lo rende esente dal bollo.

Il testo prescelto viene apposto in calce al certificato stesso e ne specifica l'esenzione. maggiori dettagli.

Quale è la differenza tra Certificato Camerale Ordinario e Certificato Camerale Storico?
Il Certificato Camerale ordinario attesta l'iscrizione di un'azienda presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio, mentre il certificato camerale Storico riporta, anche il dettaglio delle eventuali modifiche camerali intervenute nel corso del tempo a carico dell'impresa. Si possono richiedere certificati riguardanti l'impresa dalla sua nascita in avanti o limitati a determinate date. Essi contengono un maggior numero di notizie rispetto agli altri certificati, presentando informazioni sia passate che attuali.

Chi può effettuare l'acquisto di un Certificato Camerale?
Chiunque può procedere all'acquisto di tale certificato, poichè i dati in esso contenuti, estratti dagli archivi ufficiali delle Camere di Commercio, sono resi pubblici.

Cos'è il Certificato di Iscrizione Abbreviato?
Il Certificato Abbreviato è di fatto un Certificato di Iscrizione che attesta la sola esistenza dell'impresa e dove si evincono solamente i dati essenziali quali numero e data di iscrizione, denominazione, codice fiscale, forma giuridica e sede dell'impresa.

Quando chiedere un Certificato Abbreviato?
Il Certificato Abbreviato può essere richiesto qualora il certificato Ordinario risulti particolarmente lungo e, per brevità, possono essere omessi dati di importanza non rilevante quali la descrizione dell'attività esercitata, le unità locali e le persone aventi cariche sociali.

Cos'è il Certificato Camerale con dicitura antimafia? Il Certificato con dicitura Antimafia è un Certificato Camerale con l'aggiunta di una dicitura che attesta che sia l'impresa che gli esponenti o legali rappresentanti non sono assoggettati a restrizioni ai sensi della normativa antimafia.

È possibile richiedere on-line un Certificato Camerale con la supplementare certificazione anti-mafia?
No, questi documenti non sono disponibili on-line in pochi minuti e per ottenerli è necessario recarsi personalmente presso gli sportelli delle Camere di Commercio. Tale certificato può essere richiesto esclusivamente dal legale rappresentante dell'azienda o da persona da questi delegata tramite apposito modulo.

Quale è la differenza tra Visura Camerale e Certificato Camerale? Le visure camerali sono documenti che non hanno valore di certificazione, poiché non riportano la firma dell'addetto della Camera di Commercio. I certificati camerali invece, hanno valore legale di certificazione per sei mesi dalla data del rilascio. A differenza delle visure, tutti i certificati devono essere stampati su una speciale carta filigranata non fotoriproducibile con apposto un bollino diverso per ogni tipo di certificato.